La locandina di Southland Tales

Southland Tales

Dei quattro poster mostrati da Screenweek, questo qui sopra è quello che più mi ha colpito, tanto da offrire un credito di visione a questo film.

Ambientato in una Los Angeles di un immediato futuro, il film racconta la vita di tre personaggi che si incrociano tra di loro, in uno stile a metà tra il grottesco ed il thriller.
Nel cast troviamo Dwaine Johnson (Il Re Scorpione), Sarah Michelle Gellar (Buffy), Sean William Scott (American Pie), Kevin Smith  e Justin Timberlake. L’uscita americana è prevista per il 9 novembre 2007.

Southland Tales è una pellicola scritta e diretta da Richard Kelly, il creatore del controverso Donnie Darko. Presentato al Festival di Cannes, il film, complice anche una complessa trama tipica di questo regista, non ha riscontrato un grande apprezzamento da parte del pubblico presente alla manifestazione, tanto da avere difficoltà nella distribuzione. Dopo una serie di tagli ed il rimontaggio per intero, ora Southland Tales è pronto per  dividersi, ancora una volta, l’opinione di pubblico e critica.

Annunci

9 thoughts on “La locandina di Southland Tales

  1. mmm, io vado controcorrente e dico che non mi ha entusiasmato più di tanto Donnie Darko, un buon film ma niente di più.

    Noto che “the Rock” ora si fa chiamare con il suo nome di battesimo..

    saluti!

  2. @Rockeye: Sì, The Rock, ormai immerso al 100% nel mondo del cinema, ha deciso di tagliare tutti i ponti con ciò che l’ha legato in passato al mondo dello show-business. E dire che è grazie al wrestling se “Dwaine Johnson” è diventato The Rock. Peccato.

    Donnie Darko è il risultato di un’ intelligente operazione pubblicitaria basata sul passaparola e sull’hype creato intorno a questa pellicola. Secondo me è un buon film (specie per l’ambientazione anni ottanta), ma non un cult.

  3. E’ notizia di pochi minuti fà: “Ennesimo slittamento per Southland Tales. L’uscita del film, prevista per il 9 Novembre negli USA, è stata ritardata di una settimana, fissando il giorno X per il 16. Questo per evitare alla pellicola di scontrarsi con alcuni blockbuster dal nome antisonante.”

    Speriamo sia l’ultimo ritardo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...