Nuove uscite: Il preistorico 10.000 AC promette uno sgambetto a Verdone

10000 Avanti Cristo


Queste le uscite del week-end cinematografico. 10000 AC di
Roland Emmerich, il regista di Indipendence Day e The day after tomorrow, si candida a diventare il nuovo sovrano degli incassi per il prossimo lunedì.

Onora il padre e la madre: Regia di Sidney Lumet con Philip Seymour Hoffman, Ethan Hawke, Albert Finney, Marisa Tomei, Aleksa Palladino. Genere Drammatico, produzione USA, 2007. Durata 117 minuti circa.

Per ragioni diverse Andy e Hank si trovano a navigare in cattive acque. Quando il maggiore dei due fratelli propone al più giovane di unirsi a lui in una rapina "facile facile", Hank s’illude di poter finalmente venire a capo della sua miseria economica e affettiva. Tuttavia, quando accetta, non sa che Andy ha organizzato il colpo nella gioielleria dei loro genitori.

Tutti i numeri del sesso: Regia di Daniel Waters con Simon Baker, Winona Ryder, Leslie Bibb, Mindy Cohn, Robert Wisdom. Genere Commedia, produzione USA, 2007. Durata 151 minuti circa.

L’esistenza di Roderick Blank, un uomo di successo, viene sconvolta da un misterioso apparecchio che gli invia mail che elencano le donne con cui ha fatto sesso in passato e anche in futuro. La lista, composta da 101 nomi comprende donne di tutti i tipi, dalla playmate alla studentessa. Ma un giorno compare sulla sua strada Death Nell una donna che non è presente sulla lista ma che è disposta anche a uccidere pur di entrarci.

10.000 AC: Regia di Roland Emmerich con Camilla Belle, Steven Strait, Cliff Curtis. Genere Avventura, produzione USA, Nuova Zelanda, 2008. Durata 109 minuti circa.

Nel 10.000 A.C. un giovane cacciatore, per salvare la donna di cui è innamorato, deve affrontare e superare numerose prove. Insieme a un gruppo di cacciatori affronta predatori pericolosi e tigri feroci, finché non incontra una Civiltà misteriosa. Mentre cerca di salvare la donna che ama, dovrà lottare contro un potente dio che ha sottomesso la popolazione.

Waterhorse – La leggenda degli abissi: Regia di Jay Russell con Emily Watson, Alex Etel, Ben Chaplin, David Morrissey, Priyanka Xi. Genere Avventura, produzione USA, 2007. Durata 110 minuti circa.

La vicenda inizia quando un ragazzo scozzese di nome Angus, un giorno porta a casa un oggetto misterioso che ha trovato sulla spiaggia. In breve tempo, scopre che si tratta di un uovo incantato e si ritrova ad allevare una creatura magica: il mitico "Drago Marino" della tradizione scozzese. Mentre cerca di nascondere il suo amico, che si chiama Crusoe, stringe con lui un legame e una forte amicizia e così incomincia un viaggio di scoperta, proteggendo un segreto che dà vita ad una leggenda.

Mimzy – Il segreto dell’universo: Regia di Robert Shaye con Timothy Hutton, Joely Richardson, Rainn Wilson, Rhiannon Leigh Wryn, Chris O’Neil. Genere Avventura, produzione USA, 2007. Durata 90 minuti circa.

Un giorno, i fratelli Emma e Noah trovano sulla spiaggia vicino a casa una cassa piena di giocattoli. I sofisticati giocattoli rinvenuti dai due bambini arrivano infatti dal futuro. Il loro scopo è testare e migliorare le potenzialità dei fratelli. Giocando, i due bambini sviluppano così una serie di superpoteri. Fra tutti, quello da tener d’occhio è il coniglietto Mimzy, in grado di comunicare telepaticamente con la piccola Emma.

I padroni della notte: Regia di James Gray con Joaquin Phoenix, Mark Wahlberg, Robert Duvall, Eva Mendes, Alex Veadov. Genere Drammatico, produzione USA, 2007. Durata 117 minuti circa.

Un padre che è uno dei più rispettati poliziotti di New York e due figli, Bobby e Joseph, che più diversi non potrebbero essere. Bobby gestisce un locale equivoco, centro di traffici poco leciti della mafia dell’Est. Joseph invece ha seguito le orme paterne entrando in polizia. Quando il padre viene ucciso proprio dalla mafia e Bobby è presente sulla scena del delitto la situazione cambia. I fratelli si riavvicinano per vendicarne la morte.

Nelle tue mani: Regia di Peter Del Monte con Kasia Smutniak, Marco Foschi, Luisa De Santis, Severino Saltarelli, Luciano Bartoli. Genere Drammatico, produzione Italia, 2007. Durata 100 minuti circa.

Teo e Mavi si conoscono in un modo strano: lei investe lui con la sua auto; si incontrano casualmente qualche tempo dopo ed iniziano a frequentarsi. Si sposeranno ed avranno una bambina, Caterina. Il lavoro di Teo lo porterà a viaggiare molto, innescando la gelosia e le paure di Mavi, un crinale perverso che porterà lei vicino alla follia e fagociterà il loro rapporto. Dopo il divorzio entrambi appaiono incapaci di portare avanti la propria vita lontani l’uno dall’altro ma, mentre Teo sembra riuscire a raggiungere la tranquillità emotiva e familiare, Mavi mostra problemi mentali che sembrano aver origine da un problematico rapporto con il padre.

Una notte: Regia di Toni D’Angelo con Nino D’Angelo, Riccardo Zinna, Luigi Iacuzio, Alfonso Postiglione, Stefania Troise. Genere Drammatico, produzione Italia, 2007. Durata 90 minuti circa.

Salvatore, Annamaria, Alfonso e Riccardo, quarantenni di estrazione sociale borghese, tutti originari di Napoli, ma residenti altrove per motivi di lavoro, ritornano in città per il funerale del loro più caro amico, Antonio. Dopo la veglia funebre, decidono di cenare insieme. Da questo momento i quattro iniziano a raccontarsi e così prende il via il viaggio tra i ricordi, le esperienze condivise, i bilanci della vita di ognuno di loro, che durerà per l’intera notte. Nonostante fossero molto affiatati durante il periodo universitario, si sono persi di vista una volta trasferitisi.

Fonte: Movieweb

Annunci

12 thoughts on “Nuove uscite: Il preistorico 10.000 AC promette uno sgambetto a Verdone

  1. Questo 10.000 AC mi sa di film che si può vedere tranquillamente a casa!
    Mentre mi piacerebbe vedere in sala il nuovo di Lumet (mi rifiuto di scrivere il titolo italiano!)
    ^__^

    Weltall

  2. Quello di Lumet e’ uno dei film meno riusciti che abbia mai visto, sconsigliato. Invece mi e’ piaciuto “We own the night” che e’ quello con Robert Duvall e Joaquin Phoenix.
    10000 a.c. credo si tratti di epocale boiata.

  3. ancathdubh: la fantasia dei film americani mainstream e’ morta, non agli sgoccioli.
    Le uniche novita’ arrivano dagli autori veri come i Coen e Burton e dagli independenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...