Nemmeno il plotone di Stiller arresta il travolgente robottino

 
 

Wall-E ancora primo al botteghino italiano

 

Week-end più proficuo di quello della scorsa settimana, segnale che la gente ha iniziato col piglio giusto la tappa di avvicinamento al periodo caldo che si terrà tra un paio di mesi.
Wall-E è ancora primo, e non è una sorpresa. Dietro di lui troviamo la new-entry Tropic Thunder, che riesce ad incassare oltre un milione di euro nel suo primo week-end di programmazione. Terzo posto per il nuovo lavoro di Woody Allen, Vicky Cristina Barcelona.

 

Il resto della classifica vede un buon piazzamento dell’altra new-entry Babylon A. D., mentre tiene bene Mamma Mia!. Crolla No Problem, mentre escono dalla classifica La Mummia, Zohan e The Mist. Da segnalare la permanenza in classifica de La classe, ancora decimo.

Settimana dal 20/10 al 26/10/2008:


Wall-E 1.860.390
Tropic Thunder € 1.307.882
Vicky Cristina Barcelona € 1.164.697
Babylon A.D. € 1.049.054
Mamma Mia! € 735.743
L’uomo che ama € 453.396
Albakiara € 449.561
No problem  359.185
Disaster Movie € 222.268
10° La classe – Entre les murs € 208.498

 

Annunci

7 thoughts on “Nemmeno il plotone di Stiller arresta il travolgente robottino

  1. Non vorrei raffreddare gli entusiasmi, ma Wall-e, anche se primo in classifica, non sta facendo sfracelli, nulla di paragonabile a Kung-fu Panda, per dire, o a Ratatouille dell´anno scorso, per rimanere in ambito ¨ultimo capolavoro Pixar¨
    Secondo voi come mai, a parte la risposta scontata che la gente non capisce nulla?

  2. Dunque, premetto che non ho ancora visto “Wall-E” (grrrrr)…ma veramente non è ai livelli di incassi di KungFuPanda? No perchè io l’ho trovato carino…ma non è che mi abbia sconvolto più di tanto!!!
    Boh…va beh…farò paragoni quando FINALMENTE sarò riuscita a vedere il robottino!

  3. @kusanagi: Come già successo lo scorso anno durante il periodo dei cinepanettoni, anche oggi ci ritroviamo a parlare di classifiche che rispecchiano poco i gusti del pubblico e di pellicole meno valide di altre, ma che incassano tanto grazie ad una distribuzione smisurata.

    Nel caso di Wall-E, credo che l’azzardo della Pixar di proporre un lungometraggio per 2/3 muto e di puntare sull’espressività dei personaggi e sui suoni incomprensibili, abbia penalizzato in termini d’incasso la scelta. Resta un film praticamente perfetto, a prescindere dall’accoglienza tiepida del pubblico italiano.

  4. E probabilmente anche il taglio prettamente fantascientifico non ha giovato in termini di appeal verso il pubblico italiano, che in assenza di attori o registi famosi, dimostra sempre una certa diffidenza verso il genere.
    Sulla qualita´ nessun dubbio, l´ho visto ieri sera ed e´ veramente un gioiellino.

  5. ho scritto una recensione su wall-e sul mio blog e domani andro a vedere tropic thunder e ne farò una anche di quello! sono davvero curiosa di ciò che mi aspetta in quanto gia wall-e mi ha lasciato emozioni indelebili dentro.buona giornata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...