TRICK ‘R TREAT – LA VENDETTA DI HALLOWEEN

 “Chi la fa, l’aspetti”

 

Trick 'r Treat: La locandina dvdL’uscita di questa pellicola  era stata annunciata nelle sale cinematografiche nell’autunno 2007, per poi slittare di data in data, fino ad arrivare, direttamente nelle case degli americani, soltanto pochi giorni fa.
Gran geni, quelli della Warner. Decidere una politica di distribuzione così assurda in un momento in cui il panorama horror moderno è davvero arido merita un applauso irrisorio plateale. Ma è così. E chissà quando (e SE) arriverà da noi.

Chiusa la parentesi critica, cominciamo a parlare di Trick ‘r Treat.

Un preside sadico ed i suoi strani rituali. Un’affascinante cappuccetto rosso alla ricerca del principe azzurro. Un gruppo di ragazzini testimoni di un oscuro ritrovamento. Un vecchio burbero alle prese con un ospite indesiderato. Quattro storie dell’orrore si rincorrono tra loro, nella particolare cornice della notte più spaventosa dell’anno vissuta in una piccola cittadina dell’Ohio.

L’apertura, in bianco e nero, ci mostra un breve avviso di pubblica utilità in cui si mettono in guardia i bambini sui potenziali rischi celati nella notte di Halloween, specie durante il tradizionale rito del “Dolcetto o scherzetto?”. La sequenza bicromatica lascia presto spazio ad una storiella/aperitivo che anticipa gli strepitosi titoli di testa in stile fumettistico. Una coppia di fidanzati, di ritorno da una parata in maschera, decide di profanare l’evento, violando la regola che vuole la lanterna accesa per tutta  la notte delle streghe. Pessima scelta, come si può prevedere.

Trick_r_Treat_LanternPartendo da questo episodio, il regista Michael Dougherty ci mostra una serie di situazioni avvenute nelle ore precedenti, sfruttando al meglio la struttura dell’incrocio narrativo. Lo sceneggiatore di Superman Returns, all’esordio dietro la macchina da presa, scava nel baule delle leggende metropolitane americane e, mediante il vecchio motto del “nulla è ciò che sembra”, gioca con lo spettatore, spiazzandolo in continuazione. In bilico tra impeccabile ironia e tensione equilibrata, Dougherty ci offre una regia mai disordinata, con ottime riprese panoramiche e buona cura degli elementi tipici del contesto halloweeniano.

Forse il maggior merito da riconoscere a Dougherty, però, sta nella capacità (e nella facilità) di passare dalle atmosfere innoque a quelle più inquietanti, attraverso momenti in cui non viene risparmiato qualche onesto brivido allo spettatore. Niente eccessi, però. Nè con gli sbalzi di suono (tipici degli horror contemporanei), nè con lo splatter, nè con gli effetti speciali. A tal proposito, notiamo con piacere come in Trick or Treat sia quasi del tutto assente la tanto dannosa computer grafica (vedi QUI e QUI). L’utilizzo di pupazzi e maschere, invece, dona alla pellicola quel tuffo nel passato che, insieme ad una serie di simpatiche citazioni (La casa 2, In compagnia dei lupi, Cimitero vivente) rende l’atmosfera inebriante per gli amanti del vecchio horror anni ottanta.

Trick R Treat - Anne PaquinUn’atmosfera, quella che si percepisce nelle strade di Warrey Valley, in cui prevalgono i colori caldi dei comics e il clima autunnale di fine ottobre. Le lanterne accese lungo i viali, il tappeto di foglie gialle e la parata in maschera avvolgono le mosse dei personaggi, tutti pronti per celebrare al meglio (o al peggio) la suggestiva ricorrenza. Vampiri, zombie, maniaci e la ragazzina più odiosa della storia del cinema horror si muovono nel buio, pronti a convergere in un’indimenticabile (e, per alcuni, ultima) notte di terrore.

Per concludere, diciamo che pur offrendo delle storie molto semplici, Trick ‘r Treat è indubbiamente il miglior film degli ultimi vent’anni sul tema di Halloween. Un’autentica perla capace di diffondere quell’atmosfera e trascinare il pubblico nella festa più affascinante e suggestiva dell’anno. Peccato che alla Warner non l’abbiano capito.

Annunci

9 thoughts on “TRICK ‘R TREAT – LA VENDETTA DI HALLOWEEN

  1.  Oh oh oh siamo proprio in sintonia! anche tu hai visto Trick ‘r Treat ^__^
    Film veramente godibilissimo, macabro e ironico allo stesso tempo!
    Tra l’altro la partecipazione di nomi noti è perfettamente funzionale e non mera trovata commerciale per riempire la locandina (anche se in questo caso dobbiamo parlare della fascetta del dvd ^__*)

  2. @weltall: Esatto! E’ proprio questo il motivo per cui ho evitato di parlare del cast, proprio perchè non è per nulla un traino alla visione della pellicola. Il film è interessante di suo.
    Non sapevo che l’avessi visto, corro subito "di là" per vedere se ne hai parlato. 😉

    @kusanagi: Dvd… E’ un codice, no? 😀

  3. Condivido il giudizio, ho visto anch’io il film grazie al tam tam della rete, e come al solito e’ un buon prodotto che non tradisce affatto le aspettative e tralasciato dal mercato, ma non e’ una novita’ purtroppo …

    In particolare ho apprezzato anch’io l’uso delle protesi meccaniche e dei trucchi "artigianali" ma quello e’ un segno evidente della mia eta’ e e della mia nostalgia per maestri  come Rob Bottin e Rick Baker …

  4. @mizza: Recuperalo, è davvero valido.

    @kusanagi: Davvero un’ottima pellicola, sono contento che ti sia piaciuto. Riguardo gli effetti artigianali,  nostalgia a parte, credo davvero che siano di gran lunga più efficaci della CG.

  5. Ho finito di vedere questo film poco fa e concordo nel dire che è risultato veramente uno di quei pochi horror degli ultimi anni guardabili e godibili :O non mi è dispiaciuto affatto!
    Complimenti per il blog e per quello che scrivi *.* sicuramente ritornerò a leggere e documentarmi 😉 ciao ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...