Il giorno di 2012: Tutti pronti ad assistere alla fine del mondo

  

 

2012

 

 

Sono solo quattro le pellicole in fase di lancio questo weekend.

 

 

Il titolo più atteso è, indubbiamente, 2012. L’uscita worldwide del film catastrofico firmato da Roland Emmerich (The Day after Tomorrow; 10.000 A.C.) segna il ritorno di John Cusak nei panni di uno scrittore sull’orlo del fallimento esistenziale. Sullo sfondo, una serie di eventi distruttivi che sconvolgeranno i limiti geografici e, forse, le menti degli spettatori. Cast che annovera anche Chiwetel Ejiofor, Thandie Newton, Amanda Peet e Woody Harrelson.

 

E’ un ritorno di lusso anche quello di Michael Douglas con il thriller Un alibi perfetto. Remake della pellicola (quasi) omonima del 1956, il film racconta la storia di un ambizioso giornalista che, nell’intento di smascherare le criminali azioni di un procuratore distrettuale corrotto, riesce a diventare il principale indiziato di un omicidio. Regia di Peter Hyams, con Michael Douglas, Amber Tamblyn, Jesse Metcalfe e Joel Moore.

 

Passiamo al Cinema Europeo parlando della nuova pellicola diretta da Pedro Almodóvar, Gli abbracci spezzati. Mateo Blanco, un tempo regista di successo, è ormai condannato alla cecità a causa di un grave incidente in cui perde l’amore della sua vita. Tuttavia, l’uomo continua a svolgere il lavoro di sceneggiatore ed autore di soggetti, in un mondo che ormai lo riconosce soltanto con lo pseudonimo di Harry Caine. Quando il figlio della sua produttrice resta vittima di incidente, decide di avvicinarsi a lui per raccontargli la sua storia. Nel cast, tra gli altri Penelope Cruz, Lluís Homar, Blanca Portillo e José Luis Gómez.

 

Concludiamo questa rassegna delle uscite settimanali con l’italiano Good morning Aman. Storia di un brillante emigrato somalo e di un ex pugile depresso, sullo sfondo di una Roma mai vista prima. Regia di Claudio Noce, con Anita Caprioli, Valerio Mastandrea e Said Sabrie.

  
 

   Bookmark and Share

Annunci

3 thoughts on “Il giorno di 2012: Tutti pronti ad assistere alla fine del mondo

  1. Probabilmente andrò a vedere 2012, ma giusto per gli effetti speciali, perchè dovrebbero essere davvero spettacolari ! Per il resto, hò già sentito dire che la storia è piuttosto inutile….in tipico stile Emmerich, del resto ! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...