La versione 2010 della famiglia conquista il box office!

 
Genitori e Figli  

 

 

Dopo oltre sei settimane di dominio assoluto, la vetta del botteghino cambia padrone, diventando prestigio per la nuova pellicola di Giovanni Veronesi, Genitori e figli. In seconda posizione troviamo un’altra pellicola debuttante, Invictus di Clint Eastwood. Avatar continua comunque a mantenere il podio, piazzandosi sul suo gradino più basso.
 
Nel resto della classifica, segnaliamo il buon esordio di Codice Genesi, quarto, le cadute di The Wolfman e Scusa ma ti voglio sposare, e la sorprendente tenuta de Il Concerto, autentico pesce piccolo in mezzo agli squali. Resiste Alvin Superstar 2.
 
Lasciano la top ten, infine, Baciami ancora, Amabili resti e Il Mi$$ionario.

 
 

  
 
Settimana dal 22/02/2010 al 28/02/2010:

 
 
Genitori e figli – Agitare bene… € 2.729.260
Invictus € 1.941.710
Avatar € 1.898.224
Codice Genesi € 1.320.678
The Wolfman € 883.515
Il figlio piu’ piccolo 456.753
Scusa ma ti voglio sposare 453.347
Che fine hanno fatto i Morgan 420.972
Il Concerto € 254.029
10° Alvin Superstar 2 233.437

 

 
 

   Bookmark and Share

Annunci

5 thoughts on “La versione 2010 della famiglia conquista il box office!

  1. Sulla versione moderna della famiglia, quella vera,  consiglio caldamente la serie Modern Family, ora su Fox-Life, classica sit-com americana che celebra il cambiamento REALE della famiglia, mentre da noi invece finisce sempre a tarallucci e vino, ovvero si celebra la famiglia tradizionale, non quella moderna ed aggiornata.

  2. Io invece ho visto Amabili resti. La pellicola che segna il ritorno del director della Trilogia dell’Anello è stata per me una mezza delusione. Ritmo a tratti insostenibile, troppo lento. Scarsa capacità di presa e qualche trovata infelice nella sceneggiatura. Salvo la regia, la fotografia e la prova della bambina.

  3. @CST: Ashura (che per la cronaca e’ mia moglie), che e’ la lettrice di casa e a cui piacciono molto i thriller,  mi ha detto che il romanzo originale era carino, ma nulla di piu’.

  4. rimanendo nel genere, a me piacerebbe molto che qualcuno si decidesse a tradurre in film il romanzo di Carol O’Connell "Susan a faccia in giu’ nella Neve", che e’ una vera bomba, almeno sulla pagina scritta … certo tocca il delicatissimo argomento della pedofilia, che qua da noi in Italia ultimamente viene evitato come la peste.

    Infatti tutti gli ultimi film made in Usa che ne parlano,  tipo Hard Candy o Little Children, sono stati completamente snobbati dalla nostra distribuzione italiOTA, e c’e’ il suo perche’,  che nn centra con gli attori o con la qualita’ del film, tanto e’ vero che in Little Children c’erano due attrici del calibro e della fama di Kate Winslet e Jennifer Connelly, tanto per dire …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...